Cara Angela, le rispondo ricordandole una celebre canzone di Giorgio Gaber che dice: «Non riesco a digerire i corsi accelerati da Lenin all’Oriente». È una canzone degli inizi degli anni ’70, che parla di un fenomeno allora ancora ridotto, ma [...]

Per visualizzare l'articolo Abbonati/Acquista