È, questo, un testo decisamente singolare ed avvincente, utile per comprendere cosa stia accadendo e cosa accadrà nel prossimo futuro. Il fitto velo di mistero, che ancora avvolge l’anno della pandemia, infatti, viene in parte squarciato da queste pagine, poche ma intense, al punto da necessitare di note esplicative, per contestualizzarle.

Il misterioso autore, Anonimus, parla di un grande complotto internazionale, individuato sin dai tempi delle eresie medioevali e poi passato attraverso il nome collettivo Luther Blisset, ad un tempo «metodo» e «prassi», costituito da autori confluiti nel Wu Ming, per giungere a “Q”, lo pseudonimo apparso in rete nel 2017, scelto da un sedicente ufficiale dei servizi segreti provvisto, per l’appunto, di «autorizzazione Q», quella che consentirebbe l’accesso alle informazioni top secret relative alla sicurezza nazionale, divulgate per mettere in guardia l’umanità circa la vera situazione mondiale. Da qui deriverebbero il cosiddetto QAnon, che conterebbe già molti seguaci, e gli altri protagonisti delle “beffe” rivoluzionarie, succedutesi negli ultimi anni.

In quarta di copertina c’è la chiave di volta: «Quando tutto è falso e nulla più è vero giunge il tempo della Verità». Spiega nell’epilogo il Prof. Roberto de Mattei: «Gesù Cristo è l’unica Via, stretta ma sicura, che conduce alla Vita, mentre tanti viottoli e scorciatoie ti spalancano l’orrido precipizio della morte. La strada di Cristo è sicura, perché è vera. Tanti sono i sentieri dell’errore, ma solo una è la Verità».