In un’epoca in cui l’accesso agli edifici di culto e ai mezzi della grazia diventa sempre più difficoltoso, si rivela quanto mai urgente riscoprire una risorsa antica quanto la Chiesa: la meditazione. L’autore, sacerdote e dottore in teologia, ha sempre cercato di coniugare il servizio alla Chiesa con la ricerca dell’unione a Dio: in questo volume si pone alla scuola dei grandi maestri dello spirito per spiegare come anche oggi, grazie alla meditazione, si possa ottenere un abbondante nutrimento per l’anima assetata di verità. La comunione eucaristica – quando fruibile in condizioni degne – diverrà così molto più fruttuosa, benché talvolta meno frequente.

La buona terra di un cuore sapientemente dissodato da questo quotidiano esercizio sarà ben più ricettiva alla pioggia della grazia e farà germogliare rigogliose virtù, unificate e perfezionate dalla carità. Senza questo salto qualitativo sarà impossibile discernere e attuare con costanza le giuste risposte alle sfide che ci stanno di fronte, nonché cogliere le grazie nascoste nell’odierna prova e le inedite opportunità di santificarci che Dio ci concede, a gloria Sua e per il bene della Chiesa. In questo libro l’autore esprime la sua convinzione che una preghiera radicata nelle verità della fede e al contempo attenta alle sfide del tempo presente sia la chiave indispensabile per discernere le giuste risposte operative, conformi ai piani divini.