L’operazione si sarebbe dovuta concludere alla fine dell’anno scorso, ma l’emergenza Coronavirus ha rinviato tutto a quest’estate, prima di rendere realtà Mfe ovvero Media for Europe, la holding olandese con aspirazioni europee voluta da Mediaset italiana. Frutto della fusione tra Mediaset e Mediaset España, in essa il Biscione sta concentrando le proprie tv commerciali sparse tra Belpaese, Spagna con Telecinco e Germania col 20% di ProsiebenSat.

Intanto gli spot hanno preparato già il pubblico ad una grande azienda non più solo nazionale, bensì europea a traino italiano: ma per proporre quali contenuti? Se sono quelli di alcuni loro format, ahimé di successo, c’è di che preoccuparsi. Facciamo qualche esempio, partendo da quello forse più noto, Temptation Island: in esso finisce nel mirino la relazione di coppia tra uomo e donna. La trasmissione si basa sostanzialmente su tentazioni e tradimenti: la sfida consiste, dunque, nel minare la morale, facendo leva sulla morbosità. Le edizioni italiana e spagnola sono prodotte da Mediaset.

Telecinco si è già distinta in passato per altri format ritenuti gravemente diseducativi come Il Patto, miniserie finalizzata a fornire una caricatura distorta del ruolo di genitori ed educatori, ridicolizzandolo, nonché a banalizzare esperienze pur preziose, uniche ed importanti, quali le relazioni affettive e la stessa maternità. Il che ha suscitato le vivaci proteste, ad esempio, dell’Associazione dei Radiotelespettatori e della Confederazione dei genitori degli studenti, purtroppo senza esito.

Lo scorso giugno su Telecinco è giunto il programma L’Ultima Cena, un reality show di cucina, condotto da Jorge Javier Vázquez, che utilizza in modo dissacrante l’omonimo capolavoro di Leonardo da Vinci, proponendo, al posto dei volti del dipinto originario, quelli dei concorrenti del programma ed, al posto di Gesù Cristo, quello del conduttore, Vázquez. L’agenzia online InfoCatólica non ha esitato a parlare, giustamente, di «profanazione». Si tenga presente che Telecinco è gestita totalmente da Mediaset España Comunicación, società del Gruppo Mediaset. È lo stesso gruppo, che oggi punta al lancio di Media for Europe. E qui torniamo alla domanda iniziale: per dire che cosa? Se l’offerta è questa, di certo non ne abbiamo bisogno…