Dopo diversi volumi dedicati al mondo dell’emigrazione veneta, l’avv. Aldo Rozzi Marin, presidente e anima dell’associazione Veneti nel Mondo, torna nelle librerie con una profonda riflessione sul significato del simbolo del patrono veneto, san Marco, un simbolo di forte religiosità, di saggezza e di forza che rappresenta, oltre alla continuità tra la Serenissima Repubblica Veneta e il Veneto di oggi, il legame dell’Evangelista con i Veneti. Il volume, elegante e rilegato, arricchito di molte immagini, è diviso in due sezioni: una dedicata al san Marco Evangelista, l’altra al san Marco patrono della Repubblica Veneta.

Nell’introduzione l’autore sottolinea come san Marco sia uno dei quattro Evangelisti, un Santo. E quindi si propone in questo contesto di rileggere la sua storia e quella di Venezia: «San Marco è la luce della Repubblica Veneta, unisce la Patria e il Cielo. Il senso radicato in un’identità tutta veneta diventa cattolico, universale, Guardare e amare Venezia, il Veneto e San Marco non è chiusura: Venezia è dalla sua fondazione una città cristiana. Il Veneto di oggi, nella sua corale riappropriazione dell’identità e della speranza, deve rimanere fedele alla sua vocazione, conservando le proprie radici, e sprigionando la gioia di tutti di costruire un nuovo domani, vero, autentico e possibile».

E la bandiera con il Leone di san Marco – l’unica bandiera al mondo dove sia scritto «Pace» (Pax Tibi Marce Evangelista Meus si legge nel libro tenuto aperto dal leone) – è il simbolo dell’identità veneta. Il libro può essere richiesto all’associazione Veneti nel Mondo ([email protected]).