Conobbe il gulag, mons. Josyf Slipyj, arcivescovo di Leopoli e metropolita di Halyč, capo della Chiesa cattolica ucraina, che mai accettò di sciogliere nella Chiesa ortodossa russa. Denunciò aperta […]

Per visualizzare l'articolo Abbonati/Acquista