Non è Manzoni, non è Scott, benché richiami l’uno e l’altro, rimandi al feuilleton storico-avventuroso francese e unisca al tutto l’ingrediente unico dell’ironia: è Luigi Gramegna (1846-19 […]

Per visualizzare l'articolo Abbonati/Acquista