Ultimi articoli

L’Ordine Sacro e altri aspetti del munus sanctificandi della Chiesa

Un tempo, quando le famiglie erano numerose, non era raro che un loro membro scegliesse di entrare in religione, per cui era normale per molti avere uno zio prete o una zia suora. Adesso, con la crisi delle famiglie da un lato e la crisi delle vocazioni dall’altro (per non parlare della profonda crisi religiosa […]

Taranta Peligna. La Madonna della Valle

A Taranta Peligna, Comune abruzzese di soli 360 abitanti, è stata eretta la chiesa della Madonna della Valle, esattamente accanto alla grotta, ove alcuni pastori agli inizi del XV secolo trovarono un tronco d’albero, avente la forma di una statua della Madonna, da sempre ristoro e conforto per la popolazione.

Il senso della sofferenza umana

Il 31 marzo 2005 gli Stati Uniti d’America fecero morire d’inedia e di stenti Terri Schindler Schiavo. Molti rimasero sgomenti e cominciarono a chiedersi se e quanto, per ordine di qualche tribunale, la nazione fosse disposta a calpestare la dignità della vita umana dei suoi figli, anche condannandoli ingiustamente a morte… In merito vi proponiamo la seconda parte della riflessione del card. Burke: c’è chi non dimentica…

Aborto: ecco perché dire no

Inutile tergiversare o scomodare l’antilingua: l’aborto è un illecito morale, poiché si tratta di una particolare forma di assassinio. Nel ventre della madre c’è un organismo appartenente alla specie homo sapiens. È l’embriologia a confermarlo. E per natura noi siamo inclini alla vita, perché la vita è un bene. Non si può sopprimerla. Specie se, a farlo, è la madre del piccolo, l’essere più indifeso che ci sia: proprio colei che dovrebbe tutelare il figlio da qualsiasi minaccia. Checché se ne dica, la vita del figlio vale più della salute della madre. Specie quando, col complice silenzio di tutti, a compiersi è una strage di decine di milioni di persone ogni anno.

Infanticidio in corsia

Oltre all’aborto, c’è un altro dramma, ben più celato, che si insinua tra le pieghe e l’ambiguità delle legislazioni varate dalle cosiddette democrazie occidentali: quello dell’infanticidio ospedaliero, praticato da personale medico su neonati, che, o per le precarie condizioni di salute o perché aborti tardivi non riusciti, non sarebbero dovuti nascere… Ma oggi c’è chi dice no.

Assedio protestante

In occasione delle celebrazioni per i 500 anni della Riforma protestante, i moltiarticoli apparsi sulla stampa possono rappresentare l’occasione per una riflessione su Lutero e sulla sua riforma. A partire dalla verità storica. Per evitare il tentativo, in atto, di propagandare una storia mai esistita e di creare, a posteriori, una memoria storica falsata.

Intervista a don Renzo Lavatori «Che sei il mio custode…»

Sono enti puramente spirituali, personali, invisibili (tranne eccezioni momentanee…), creati da Dio, a Lui inferiori, ma superiori all’uomo. Agiscono come intermediari tra gli uomini e Dio e come tali vanno pregati. Ma attenzione agli angeli ribelli, che pure esistono e pure operano nel mondo in infiniti modi. Compresi i media…

Massoneria. Una rete sempre più fitta

È presente ovunque, le maglie della sua rete si fanno sempre più fitte, è difficile sfuggir loro: la massoneria è all’opera a livello planetario, a volte alla luce del sole, a volte in modo discreto, a volte nell’ombra. Non si tratta di un semplice comitato d’affari, come vorrebbe qualcuno, bensì di portare avanti una precisa ideologia relativista, umanitaristica ed universalistica, tutte caratteristiche rintracciabili in quel modernismo, che non a caso san Pio X bollò nell’enciclica Pascendi Dominici gregis come il più dannoso «fra i nemici della Chiesa».

I Napolitani al cospetto delle Nazioni Civili

La Fondazione Il Giglio ripropone un “classico” (divenuto però recentemente reperibile con qualche difficoltà) della letteratura antirisorgimentale. Tale meritoria opera premettere di eleggere un’opera che, apparsa nel 1861 e immediatamente sequestrata, circolò clandestinamente in più edizioni.

Da Cluny al lago d’Iseo

Così si diffuse il monachesimo cluniacense nella Diocesi di Brescia: a partire dall’abbazia di San Nicola, a Rodengo Saiano, sul lago d’Iseo, a pochi chilometri da Brescia. Il complesso, fondato nella prima metà dell’XI secolo da alcuni monaci fedeli alla regola di san Benedetto, è da secoli un centro promotore di evangelizzazione, preghiera e cultura.

Il vero Alce Nero

Nicholas Black Elk, più noto come “Alce Nero“, è il famoso capo Sioux, convertitosi al Cattolicesimo. Sarà presto santo, nonostante il regime del politicamente corretto abbia cercato di presentarlo come uno sciamano, uno stregone, un „campione“ del sincretismo religioso. Niente di tutto questo. Perché lui seppe vivere in modo coerente ed integrale il proprio Battesimo.

Sign In

Lettera del Mese

Carissimi, gradirei porvi una questione. Non molto tempo fa venne diffusa la notizia, secondo cui in Cina si sarebbe riusciti ad operare la clonazione di due scimmie. Ovviamente ciò destò molto scalpore. E anche a me turbò non poco, anche perché sono convinto che ormai stiamo prendendo un crinale da cui non solo non è possibile uscire, ma in cui non ci si vuole nemmeno fermare. Io sono inoltre convinto (e su questo vorrei avere conferma da Voi), che, quando si legittima la fecondazione artificiale della vita umana, non si può non arrivare a queste aberrazioni. Siete d’accordo con me?...

Leggi la risposta di Corrado Gnerre

Agenda del Mese

Festa di Nostra Signora dell’Annunziata

Il santuario dell’Annunziata fu fondato nel 1530, ma l’attuale edificio risale alla prima metà del ‘700: circondato dal tradizionale recinto di bianche cumbessias custodisce interessanti ex-voto.

Quando:3^ domenica di maggio
Dove: Sardegna | Bitti (Nu)