Ultimi articoli

Covid-19 L’arma biologica – Intervista al prof. Joseph Tritto

Il prof. Joseph Tritto, in quest’intervista, avverte: «Questo virus, con le sue varianti, ha tutte le potenzialità e le caratteristiche per essere utilizzato come arma biologica». Ed aggiunge: «I vaccini possono attenuare l’impatto della pandemia, ma questo virus costruito in laboratorio non lo si neutralizza con la strategia vaccinale». Ma c’è una buona notizia: «Oltre 200 farmaci già disponibili, ben conosciuti ed utilizzati per altre indicazioni, hanno dimostrato un’efficacia clinica evidente nelle fasi precoci della malattia e ridotto il tempo di degenza e mortalità nelle fasi progressive del COVID ».

L’alba e il tramonto del Ducato

Nella cultura storica media degl’Italiani non vengono normalmente approfondite le vicende degli Stati italiani preunitari dopo il Rinascimento. Ecco allora un compendio cronologico di quanto accadde a Parma nei tre secoli d’indipendenza ducale (1545-1859), dati utili per capire il clima sociale e culturale di quel periodo.

Novembre, in preghiera per i defunti

Il mese di novembre è considerato dalla Chiesa come un momento speciale di preghiera per i defunti, a cominciare dalla celebrazione dei defunti, il giorno 2. In questo periodo, qualora già non fosse nostra consuetudine, siamo invitati a pregare quotidianamente per i nostri morti. La preghiera per essi è un’opera di misericordia spirituale, come ci ricorda il Catechismo della Chiesa Cattolica, al n. 1032.

Veroli: molto, molto tempo fa…

Le terre di Veroli e Ferentino vennero subito evangelizzate dalla generazione successiva a quella apostolica. Da qui, nei secoli, transitarono pontefici e imperatori. E poi le incursioni normanne, le truppe spagnole, quelle di Napoleone, ma anche tanta santità con i monaci martiri dell’abbazia di Casamari e la beata Maria Fortunata Viti.

Confraternite, abbazie e miracoli

Molte le Confraternite e gli istituti religiosi sorti a Veroli lungo i secoli: dall’abbazia di Casamari, passata dai benedettini ai cistercensi ai trappisti, tra invasioni saracene e soprusi napoleonici, al miracolo eucaristico avvenuto presso il monastero di S. Erasmo.

La battaglia della flotta dispersa – Intervista a Niccolò Capponi

La battaglia della flotta dispersa: così gli Ottomani chiamarono la sconfitta subita a Lepanto. Problemi economici, del resto, li costrinsero a puntare sull’esercito di terra, il che rese la loro forza navale meno minacciosa d’un tempo. Detto questo, l’Occidente, a Lepanto, non avrebbe dovuto vincere, analizzando semplicemente le forze in campo. Il trionfo giunse perché allo scontro partecipò gente ancora capace di affidarsi a Dio. Oggi saremmo capaci di fare altrettanto?

La battaglia per la Vita

dell’Adorazione Eucaristica per la Vita, svoltasi lo scorso 21 maggio presso la chiesa di San Giovanni dei Fiorentini, alla vigilia della X edizione della Marcia per la Vita di Roma. Il cardinale Burke è attualmente ricoverato in ospedale negli Stati Uniti e chiediamo ai lettori di Radici Cristiane di unirsi alle nostre preghiere per la sua salute.

Santi e beati di Ivrea

L’immagine della Vergine indistruttibile, nonostante i reiterati tentativi posti in essere da numerosi profanatori, ed oggi esposta alla devozione popolare dalle Suore della Congregazione dell’Immacolata Concezione; il “martello” degli eretici valdesi e dei turchi, il beato Angelo Carletti; il vescovo irlandese, che morì in queste terre, il beato Taddeo McCarthy: sono questi solo alcuni esempi dei tanti casi di santità, vissuti in diocesi di Ivrea. Una santità, che si manifesta anche in tante chiese e cappelle.

Cristo della moneta

Il quadro di Tiziano Vecellio dal titolo Cristo della moneta, posto sopra la porta di un armadio, fu realizzato per una destinazione e una commissione privata, quella del duca Alfonso d’Este. In uno spazio ristretto e indefinito dal fondo scuro, che quasi non lascia né possibilità di respiro e nemmeno occasione di distrazione, si pongono allo sguardo del fedele i due volti e i gesti in contrasto di Gesù e del fariseo. Impossibile non sentirsi parte della scena in quest’opera firmata dall’artista e databile attorno al 1516, agli esordi della sua lunga e sfolgorante carriera.

Nobile bellezza, sublime santità – Perché la modernità ha bisogno della Messa tradizionale

Partecipando ad una S. Messa tridentina – impropriamente definita “Messa in latino” –, ciò che colpisce normalmente è l’età dei fedeli, medio-bassa. Sono presenti molti giovani, famiglie con figli ancora piccoli, gente insomma che non può provar nostalgia di ciò che anagraficamente non ha mai vissuto. Cosa, dunque, ha fatto maturare in loro tale sensibilità […]

Il vero e falso Dante – Intervista al prof. Luciano Pranzetti

Dante ghibellino, Dante eretico, Dante massone… Questi e molti altri stereotipi, con cui si tenta d’insinuare il sospetto di un Dante esoterico, puntano solo ad oscurare la cattolicità del Sommo Poeta, che, al contrario, della fede fu campione. Ma perché? E soprattutto chi fu allora il vero Dante Alighieri? Ce lo spiega il professor Luciano Pranzetti in questa intervista.

Lepanto, la pace vera

450 anni sono trascorsi dal trionfo – sì militare, ma anzitutto religioso e politico – della flotta cristiana su quella islamica turca nelle acque di Lepanto. Il Sultano ebbe ad esclamare: «Temo più le preghiere di questo Papa che tutte le milizie dell’Imperatore».

Ecco come abbattere un regime

Oggi influenzare l’opinione pubblica, creare il consenso delle masse, consentire ad una minoranza di divenire maggioranza si può: per riuscirvi, è sufficiente seguire alcune tecniche precise, scientifiche, collaudate, come dimostrato dal prof. Alexandre Del Valle, esperto di geopolitica. Anche perché, come disse Étienne de la Boetie, esiste una «tendenza degli uomini ad accettare di essere dominati»…

La chiave per la vera felicità – Intervista ad Andrea Borzaga

Il beato Mario Borzaga, sacerdote originario di Trento, patì il martirio mentre si trovava in missione in Laos, trucidato a soli 27 anni, assieme al suo catechista 19enne, dai guerriglieri comunisti del Pathet Lao. Eppure, nonostante le dure prove vissute in quella terra inquieta, molto lontana da casa, scrisse il Diario di un uomo felice. Perché la felicità di padre Mario scaturiva dall’essere perfettamente in sintonia con la volontà di Dio Padre in tutti gli eventi della vita, sino a vivere la Croce…

Sign In

Lettera del Mese

Ho letto recentemente di molti intellettuali e uomini di cultura, che, una volta convertitisi, hanno molto amato la preghiera del Rosario. Mi ha particolarmente colpito la storia della poetessa Ada Negri. Ho letto che ella era solita regalare Rosari agli amici. Eppure io ho sempre pensato che il Rosario fosse una pratica più legata al mondo dei semplici che dei colti. Voi che ne pensate?...

Leggi la risposta di Corrado Gnerre

Agenda del Mese

Fiera dei pastori in via san Gregorio Armeno

A Napoli, nei mesi di novembre e dicembre, il protagonista è l’artigianato presepiale della celebre San Gregorio Armeno. Una via chiamata platea nostriana, perché qui il XV vescovo di Napoli, S. Nostriano, fece costruire le terme per i poveri, poi il vescovo Agnello vi edificò la prima basilica cittadina. Un vivacissimo mercato, dove si trova […]

Quando:Novembre
Dove: Campania | Napoli