Ultimi articoli

Marcia per la Vita. Pro-life all’attacco

È stata un successo la IX edizione della Marcia per la Vita, svoltasi a Roma lo scorso 18 maggio: il corteo, più imponente degli anni scorsi, ha scandito con chiarezza il proprio no all’aborto, all’eutanasia, alla fecondazione assistita, all’eugenetica ed a tutti gli altri attentati alla vita umana. Un no senza condizioni e senza compromessi. Con queste splendide immagini vi raccontiamo come è andata…

Uscire dall’ipocrisia

La pratica dei trapianti di organi vitali si inserisce in un contesto dove il valore dell’essere umano viene calcolato sulla base di criteri prettamente utilitaristici: espressioni come «vita degna», «dolce morte» e «cultura della donazione» riempiono il vocabolario dell’ipocrita società attuale, in cui viene negata l’intrinseca dignità dell’essere umano fatto a immagine e somiglianza del Creatore.

Valcamonica. Tutto iniziò con la “Rosa Camuna”…

La Val Camonica deve il suo nome all’antica popolazione dei Camuni, che abitò la zona sin dal lontano Neolitico e che ha lasciato testimonianza della propria cultura con oltre 300 mila incisioni rupestri: la più frequente delle quali è proprio la “Rosa Camuna”, oggi simbolo della Regione Lombardia…

Fui chiamato Dolindo

Fui chiamato Dolindo, che significa dolore: così s’intitola la poderosa autobiografia in due volumi di don Dolindo Ruotolo, sacerdote napoletano morto in concetto di santità, dopo aver esercitato in modo davvero eroico tante virtù, tra tutte quella della pazienza e della con-crocifissione spirituale con Gesù Crocifisso.

Il Sessantotto. Magie, Veleni & Incantesimi Spa

Cos’altro si potrebbe dire o scrivere sul Sessantotto che non sia già stato detto o scritto da qualcun altro? La maggior parte delle persone è convinta di sapere tutto sulla questione. Inutile dire che la maggior parte delle informazioni sull’argomento, cui è possibile attingere con maggior facilità, provengono da fonti che definire «non del tutto […]

La caduta dei tre Imperi. Dall’ordine al caos

La caduta dei tre Imperi asburgico, tedesco e russo ed il vuoto di potere derivatone non avvicinò l’unità del Continente. Sul piano spirituale, culturale, dell’omogeneità dei regimi costituzionali, era molto più unita l’Europa di prima della guerra, nella quale qualcosa ancora viveva dell’eredità di Metternich, rispetto a quella post-bellica, che, priva di equilibrio e di valori comuni, dopo soli vent’anni sarebbe precipitata in una nuova guerra.

Chateaubriand a Roma

Negli anni successivi alla rivoluzione francese la Chiesa fu sottoposta ad una violenza notevole. Lo confermano l’esilio di Pio VI, l’elezione a Venezia di Pio VII, il difficile Concordato strappato al primo console Napoleone Bonaparte, per la verità con troppe condizioni. Tuttavia, che qualcosa stesse mutando lo dimostra la pubblicazione nel 1802 del Genio del Cristianesimo, la monumentale opera del visconte Renato Francesco di Chateaubriand, che aveva la finalità di rivelare alla generazione cresciuta durante il decennio rivoluzionario la grandezza e la bellezza della vera Fede.

L’amore del Signore Eucaristico. Per noi nella Chiesa

Nella festa del Corpus Domini, celebriamo con grande solennità il dono del Corpo e Sangue di Cristo, la Presenza Reale di Cristo, nel Santissimo Sacramento. La Santa Eucaristia è il cibo della vita stessa di Cristo per sostenerci nella fede, nella speranza e nella carità, senza limite o condizioni. Mettiamo dunque da parte ogni dubbio, ogni paura e qualsiasi scoraggiamento nel fare la volontà di Dio.

San Paolo in trono

Paolo è il pilastro su cui si fonda la dottrina della Chiesa, lo dimostra la coerenza della sua vita e il coraggio della sua fede. La sua eredità non è reclusa in una storia passata, ma è ancora viva e presente, nella sua evangelizzazione e nei suoi scritti. È quanto Domenico di Giacomo, detto il Beccafumi, ha voluto raffigurare nel suo dipinto, San Paolo in trono. Checché se ne dicesse ai primi del Novecento, impregnato di ben altra sensibilità…

Il santuario di Santa Maria di Leuca

Costruita sulle rovine di un tempio pagano, la Basilica-Santuario di Santa Maria de finibus terrae, perché posta laddove mar Adriatico e mar Ionio si congiungono, poneva il limite tra i cives romani ed i provinciales. Devastata da turchi e saraceni, venne ricostruita a forma di fortezza. Un bellissimo dipinto raffigurante la Madonna col Bambino scampò miracolosamente alle fiamme. Migliaia i pellegrini, che qui giungono ogni anno.

Liechtenstein Dio, il Principe e la Patria

Für Gott, Fürst und Vaterland: è questo il motto del Principato del Liechtenstein, piccolo Stato con una grande storia. Valido ieri come oggi. Parte del Sacro Romano Impero, quando questo venne soppresso, sotto Napoleone, acquisì un’indipendenza, che ha sempre cercato di mantenere tramite un’accorta diplomazia e politiche di equilibrio con le nazioni vicine.

Che sta accadendo?

L’agenzia del Farmaco, controllata da ben due ministeri, ha incluso tra i medicinali gratuiti anche la triptorelina, che blocca la pubertà nei ragazzi intenzionati a cambiar sesso. La Regione Lombardia in pochi mesi ha approvato l’erogazione di contraccettivi gratis ai minori di 24 anni, la produzione della cannabis “terapeutica”, la Ru486 in regime di day hospital e la concessione di un milione di euro all’Unfpa per le sue politiche di pianificazione familiare. Insomma, che succede?

La forza maieutica del colloquio – Intervista a Ettore Gotti Tedeschi

Ettore Gotti Tedeschi, col suo ultimo libro, Colloqui minimi, dimostra di credere nella forza maieutica del dialogo, anzi della polemica, come specifica il sottotitolo. Colloqui non solo con i grandi della storia, della cultura, della scienza e della morale, ma anche con interlocutori inaspettati, come Abramo, Isacco, Giacobbe, Mosé, re Davide, il profeta Isaia e persino san Michele Arcangelo. Per capire se esista una verità, se sia una sola e quale sia…

Sign In

Lettera del Mese

Domanda: Cari amici di Radici Cristiane, sul vostro mensile si sottolinea molto l’importanza della bellezza. È questa una categoria che mi affascina molto. D’altronde non sentirsi affascinati dalla Bellezza è come negare la propria umanità. Vengo però alla domanda. Quando esterno il mio rincrescimento per come vengono gestite alcune liturgie, chi mi ascolta obietta dicendomi che è giusto non cadere nel formalismo. Confesso che non so pienamente rispondere a questa obiezione. Che argomenti devo utilizzare?...

Leggi la risposta di Corrado Gnerre

Agenda del Mese

Processione della Madonna della Bruna

La Madonna della Bruna era in origine una statua, alla quale nel XIII secolo venne dedicata la cattedrale. Ora riprodotta nella lunetta del portale. La tradizione narra di un episodio accaduto nel Medioevo: i saraceni volevano impossessarsi della statua della Madonna ed i materani la misero al sicuro trasportandola segretamente in un carro di fieno. […]

Quando:2 Luglio
Dove: Basilicata | Matera