Ultimi articoli

Cancellare la legge sull’aborto

Pur con tutte le restrizioni dovute all’emergenza Covid lo scorso 22 maggio, a Roma, in via dei Fori Imperiali circa 5 mila persone, secondo le forze dell’ordine, hanno partecipato alla X edizione della Marcia per la Vita, per molti versi forse quella che ha riscosso il maggior successo in termini di adesioni, di interventi qualificati e toccanti, di determinazione nel conseguire l’obiettivo: cancellare la legge 194 sull’aborto, causa in 43 anni della morte di oltre 6 milioni di bimbi innocenti!

La cristianizzazione delle Filippine

I primi insediamenti umani nelle Filippine risalgono a 2 milioni e mezzo di anni prima di Cristo. Ma il primo europeo a giungere in queste terre è stato Ferdinando Magellano. Con lui sbarcarono anche i primi missionari, per annunciare Cristo. Il 14 aprile 1521, padre Pedro Valderrama, dopo aver raggiunto l’isola di Cebu, battezzò il rajah Humabon ed oltre 500 indigeni, fondando così la prima comunità cristiana della regione.

Donna in canoa

Giuseppe Gaetano De Nittis, nato a Barletta il  25 febbraio 1846, è un pittore italiano vicino alla corrente artistica del Verismo e dell’Impressionismo. Di indole indipendente e insofferente verso qualunque tipo di schema, si mostrò disinteressato alle nozioni ed esercitazioni accademiche, tanto che fu espulso per indisciplina due anni più tardi. Assieme ad altri pittori, fra cui Federico Rossano e Marco […]

Il martirio del clero italiano (1943-1945)

Secondo il Martirologio del clero italiano 1940-1946, pubblicato dall’Azione Cattolica nel 1953, 729 ecclesiastici furono uccisi “in odium fidei” dai fascisti e poi dai comunisti. Tra questi,il 33enne don Giuseppe Rossi, assassinato dai fascisti nel febbraio 1945 sulle montagne del Novarese; don Umberto Pessina assassinato dai comunisti nel giugno 1946. E molti altri…

I discussi natali di Corleone

Secondo la storiografia, la città di Corleone nacque col privilegio del 1237, con cui Federico II concesse a Oddone de Camerana da Brescia di trasferirsi in terra siciliana e di distribuire le terre a propria discrezione. Ma c’è chi ritiene che tale atto sia, in realtà, un falso storico. E non sarebbe nemmeno l’unico…

Pio V. Storia di un Papa Santo

Sei anni di pontificato furono sufficienti al domenicano san Pio V (1504–1572) per difendere la fede dalla Rivoluzione protestante e l’Europa intera dall’attacco, sferrato a Lepanto nel 1571, dai musulmani. Egli fu santo interiormente e nella vita pubblica, profondamente degno di ricoprire il seggio di san Pietro in un tempo in cui la Chiesa e […]

I devoti al Sacro Cuore

Benché osteggiata, Margherita Maria Alacoque, su ordine del suo direttore spirituale, il santo gesuita Claude de la Colombière, scrisse le sue esperienze mistiche. L’opera spirituale che emerse dall’attività dei due santi incendiò il mondo, diffondendo un fertile culto, che diede frutti straordinari, soprattutto nel XIX secolo. Fra questi, indubbiamente, la nascita di congregazioni, maschili e femminili, intitolate al Sacro Cuore di Gesù.

Anni di grazia 1867-1880. Diario di un papalino

Tra le numerose testimonianze della presa di Porta Pia del 20 settembre 1870, segnaliamo il diario inedito di un protagonista di quei giorni, Raffaele Mogliazzi, convinto e fervente “papalino”. Mogliazzi fu sergente nel corpo dei volontari pontifici, costituito dal principe Lancellotti (i cosiddetti “caccialepre”), che raccoglieva diversi giovani della classe professionale e impiegatizia romana. La […]

Napoleone Rivoluzionario

Il suo impero fu un castello di carte, che crollò a Waterloo: quella di Napoleone fu una gloria folgorante ma effimera. Si guadagnò l’epiteto di «gran ladro d’Europa» per i saccheggi, le ruberie, i furti di opere d’arte. Riuscì a far indignare tutte le corti europee per la sua crudeltà. Imprigionò due Pontefici. Il Bonaparte non pose fine alla Rivoluzione, ma la estese a tutta Europa. Eppure, convertito, chiese di morire col conforto dei Sacramenti…

Dal Sacro Cuore fede e gioia

Benediciamo e intronizziamo l’immagine del Sacratissimo Cuore di Gesù nelle nostre case, nelle nostre scuole, nei nostri posti di lavoro: ciò ci conduce alle fonti di un nuovo entusiasmo e di una nuova energia necessari per insegnare e vivere la nostra fede cattolica, che trasforma la nostra vita e il nostro mondo.

Intelligenza artificiale: algoritmo senz’anima (seconda parte)

I sostenitori dell’intelligenza artificiale – come chi la considera un pericolo esistenziale – di fondo non riconoscono differenze tra quanto può essere raggiunto dalla mente umana e quanto da un computer, per cui quest’ultimo può emularla e superarla. La risposta è ormai chiara: l’intelligenza artificiale non potrà mai sostituire la persona umana, a meno che Dio non infonda in essa un’anima spirituale. E ciò pare francamente impossibile.

La peste e la pietà

È nel capolavoro di Alessandro Manzoni, I Promessi Sposi, che si può trovare un affresco dell’umanità di fronte alla peste, nelle sue varie sfaccettature. Il romanzo è ambientato negli anni orribili dell’epidemia che scosse l’Italia e l’Europa. Su tutto si staglia l’esempio dei religiosi, «saldi di coraggio al loro posto», e della loro missione in favore delle vittime del contagio e delle loro sofferenze, perché la pietà è infinita. Come la vita.

De Maistre due secoli dopo

Duecento anni dopo la morte del conte Joseph de Maistre, ripercorriamo le principali tappe della sua vita, per capire quanto gli eventi storici e le correnti speculative dell’epoca abbiano influito sul suo pensiero, sul suo apostolato cattolico e sulla sua decisa azione controrivoluzionaria, tra Illuminismo e massoneria, tra Bastiglia e Bonaparte…

Sign In

Lettera del Mese

Sono una mamma di quattro figli. Essi sono in una fase molto delicata della loro vita. C’è chi è ancora adolescente e chi è già giovane. Ho intensificato la mia preghiera per loro perché sono proprio questi gli anni decisivi. Ma ho paura che qualcuno possa perdersi. Sono convinta che si debba vivere per andare in Paradiso, ma mi chiedo come possa una mamma che va in Paradiso essere pienamente felice se poi un proprio figlio dovesse essere nell’Inferno?...

Leggi la risposta di Corrado Gnerre

Agenda del Mese

Palio

Nell’ippodromo San Cristoforo, Santu Gristolu, si corre il palio di Fonni, manifestazione giunta alla XXXVI edizione. Alla corsa partecipano molti Comuni sardi con i propri fantini, che, indossando una giubba di riconoscimento con i colori del municipio, montano i cavalli a pelo. Il fantino vincitore si aggiudica un ricco montepremi e l’ambito palio.

Quando:Prima domenica di Agosto
Dove: Sardegna | Fonni (Nu)