Ultimo numero

Il mensile che si ispira ai valori perenni della civiltà cristiana

Abbonati adesso

Ultimi articoli

Indagine sulla speranza. Dialogo con Carlos Granados

Giovanni Paolo II amava ripetere che «la Verità rende liberi», perché essa mette a servizio di un bene superiore l’intelligenza, la sensibilità, il carisma, la conoscenza dell’uomo. Non si può mentire affermando quello in cui si crede; non si può mentire perseguendo un bene che non ci appartiene. Oggi è tragicamente attuale il dramma di […]

Boldini e la Belle époque

Olii e pastelli declinati nelle più belle e varie sfumature sono esposti fino ai primi di luglio a Roma nelle sale del Complesso del Vittoriano, in una delle più ricche mostre antologiche sul pittore Giovanni Boldini realizzate negli ultimi anni.

Saint-Denis, il cuore della Francia

Fra le mura della Cattedrale di Saint-Denis, cariche di storia, nel 1429 santa Giovanna d’Arco donò come ex-voto l’armatura sottratta ad un nemico inglese sul campo e nel 1593 Enrico IV vi abiurò il protestantesimo, divenendo il primo Borbone a sedere sul trono gigliato. Ma perché Saint-Denis è tanto importante, dal punto di vista storico, artistico e soprattutto spirituale? Sarebbero molti i motivi. Eccone alcuni…

Scoprire nella sofferenza l’amore di Dio

Concludiamo la pubblicazione della magistrale conferenza di etica medica, tenuta dal card. Burke lo scorso 7 settembre presso la facoltà di Medicina dell’Università dell’Ohio. In questo numero proponiamo la terza ed ultima parte, in cui si mostra come la Casa Sollievo della Sofferenza sia stata voluta e realizzata da san Pio da Pietrelcina, per spiegare ed inquadrare la sofferenza umana quale atto d’amore in unione al Sacrificio di Nostro Signore.

Massoneria Non è un fatto del passato

C’è chi ritiene che non occorra più parlare di massoneria, essendo un fatto del passato: in fondo, sono passati trecento anni dalla sua fondazione… In realtà, non è così. Anche oggi la sua influenza e la sua incidenza sulla realtà sociale sono ampie. Numerosi sono i tentativi da parte delle Logge di avviare con la Chiesa una sorta di dialogo o di cooperazione filantropica. In realtà, l’incompatibilità tra Chiesa e massoneria resta. Benché qualcuno, purtroppo anche nel clero, finga di dimenticarsene.

Il Principato di Monaco Un piccolo, grande Stato

Il motto della Casa regnante è “Deo Iuvante”, “con l’aiuto di Dio”. Non a caso. Rappresenta un preciso programma di vita. Perché, anche ai giorni nostri, il Principato di Monaco non è solo un’economia prospera, un sistema fiscale favorevole, il debito pubblico assente. C’è molto altro: qui la religione cattolica è religione di Stato, il Principe è sovrano «per grazia di Dio», le Sante Messe vengono celebrate in nove lingue e non manca la celebrazione tridentina. Insomma, un mondo in buona parte ancora da scoprire…

Maguzzano, tesoro nascosto

L’abbazia di Maguzzano è un antichissimo complesso, che sorge su di una collina del Garda, in Comune di Lonato. Sconosciuta ai più, rappresenta una pietra preziosa avvolta nella dominante, ma elegante architettura rinascimentale, con gli affreschi della bottega del Moretto, uno splendido organo (poi purtroppo smontato e trasferito altrove), méta nei secoli anche di personaggi illustri, spesso insospettabili…

Il primo Vescovo Condannato

Fu mons. Pietro Fiordelli, Vescovo di Prato, “reo” di aver definito «pubblici concubini» un uomo ed una donna sposatisi solo con rito civile. Che lo denunciarono per diffamazione. In effetti, Sua Eccellenza non ha fatto altro che applicare il Diritto Canonico. Eppure in prima istanza venne condannato ad una multa di 40 mila lire. Pio XII in persona prese le sue difese ed, alla fine, il singolare imputato venne assolto in appello per l’«insindacabilità dell’atto».

Una questione di identità

Prosegue la pubblicazione della conferenza di etica medica, tenuta dal card. Burke lo scorso 7 settembre presso la facoltà di Medicina dell’Università dell’Ohio. In questo numero proponiamo la seconda parte, in cui si analizzano le direttive etiche e religiose dei servizi sanitari cattolici, imprescindibili e conformi alla legge morale naturale.

La cura ai mali odierni

Oggi viviamo una prova terribile, dove tutte le certezze della nostra fede, nate dalla predicazione e dal sangue di Cristo e dei suoi martiri e dal sacrificio dei Santi e dei dottori della Chiesa, sembrano sgretolarsi. L’architettura meravigliosa del pensiero cattolico, che ha sempre riportato vittoria sull’errore, è divenuta motivo di vergogna e di sudditanza culturale. Ma la prospettiva di una salvezza potrebbe non essere remota. La santissima Vergine ha assicurato: «Infine il mio Cuore Immacolato trionferà». Ed i tempi potrebbero non essere lunghissimi, come spiega un esperto, padre Giacobbe Elia, in questa intervista.

Dai martiri al Sacro Chiodo

Il paese di Torno si affaccia sul lago di Como. Qui ebbe ad insediarsi una tra le comunità cristiane più antiche dell’intera sua Diocesi, irrorata dal sangue dei martiri. Inoltre, dai tempi della Prima Crociata accoglie reliquie sacre e preziosissime: una gamba di uno dei Santi Innocenti ed il Sacro Chiodo, uno di quelli che trafissero il Salvatore sulla Croce.

«Là c’è Dio che mi aspetta»

«È il mio posto, là c’è Dio che mi aspetta»: così san Riccardo Pampuri rispondeva a quanti lo invitassero a fermarsi, almeno in caso di malattia. Niente da fare, la sua missione di sacerdote dell’Ordine Ospedaliero di San Giovanni di Dio era non solo quella di curare i suoi pazienti, tra le corsie di ospedale, bensì anche e soprattutto le loro anime…

La Vienna degli Asburgo

Vienna è sinonimo di ordine e precisione dei ritmi di vita dei suoi abitanti: così ieri, con l’Impero, pur non essendo una delle più grandi e popolose città europee, è riuscita a lungo a determinare la politica di tanti altri Stati, che in essa videro un costante punto di riferimento. E così oggi, quale frutto di secoli di educazione civica e di amore per la bellezza costantemente coltivata, è la città europea con la più alta qualità di vita…

Sign In

Lettera del Mese

Cari amici di Radici Cristiane, sono uno studente universitario. Mi sono da poco avvicinato alla Fede e questo grazie anche ad amici, che fanno parte di un movimento ecclesiale abbastanza conosciuto. C’è però qualcosa che non mi convince di ciò che dicono. Definiscono continuamente il Cristianesimo un’«esperienza», il resto sarebbe superfluo. Addirittura si potrebbe soprassedere sulla conoscenza della Verità. Forse sto forzando un po’ i loro argomenti, ma mi sembra tutto sommato questo. Voi cosa ne pensate? ...

Leggi la risposta di Corrado Gnerre

Agenda del Mese

Festa di San Giovanni

La frazione Aci Trezza è situata 2 Km a nord di Aci Castello. San Giovanni è una delle figure più popolari di tutta l’iconografia cristiana e le sue vicende sono profondamente legate alla vita del Redentore. La statua con le reliquie del Santo viene portata in processione per le vie addobbate con gli archeggiati, sostegni […]

Quando:23-25 giugno
Dove: Sicilia | Aci Castello (Ct)