Apri menu

Ultimo numero

Il mensile che si ispira ai valori perenni della civiltà cristiana

Abbonati adesso

Ultimi articoli

Il movimento carlista

Le origini risalgono al Settecento. Tra Ottocento e Novecento si struttura dal punto di vista dottrinale. Poi la costituzione della Comunión Tradicionalista e la compresenza, ai giorni nostri, di due anime. Ecco tutte le fasi di una presenza significativa, dal punto di vista culturale, storico e politico, nel panorama spagnolo. E non solo…

L’intervento italiano in Spagna

La guerra civile rappresentò l’attacco della massoneria internazionale alla cattolicissima Spagna. Solo l’intervento italiano fu completamente disinteressato. La guerra civile spagnola impensieriva le gerarchie ecclesiastiche e la popolazione italiana, nella stragrande maggioranza cattolica, e Mussolini comprese che un intervento nel vicino Paese sarebbe stato molto popolare. Inoltre, non era possibile tollerare un regime giacobino ostile nel Mediterraneo.

L’empia carneficina

4.184 vittime tra il clero secolare (inclusi 12 Vescovi, un nunzio apostolico ed un centinaio di seminaristi), 2.365 religiosi e 283 religiose; il totale di 6.832 vittime è il numero comunemente accettato. Più un numero indefinito di laici, ammazzati solo perché credenti. Ed oltre 3 mila morti e 10 mila feriti anche tra gli Italiani.

Martiri per la fede

Non fu la guerra civile a provocare in Spagna veri e propri casi di martirio, poiché i primi furono segnalati già nell’ottobre del 1934, due anni prima di un conflitto, che con essi nulla aveva in comune. Conflitto, che tentò di cancellare la Chiesa Cattolica dal suolo iberico. Non solo vietando per tre anni il culto cattolico. Ma anche con vasto spargimento di sangue innocente. Furono trucidate persone inermi, la cui unica colpa fu quella d’esser testimoni di Cristo. Son passati da allora soltanto ottant’anni...

La sconfitta del “gender”

The Gender Equality Paradox è un interessante documentario, realizzato dal regista norvegese Harald Eia, che ha analizzato in maniera onesta e senza pregiudizi ideologici l’impatto sociale delle politiche di uguaglianza di “genere”, arrivando a smascherare l’ipocrisia, che si cela dietro le posizioni forzatamente ideologiche di alcuni “esperti”. Ecco come…

Un impegno di tutti

La IV Marcia nazionale per la Vita ha visto la partecipazione di oltre 40 mila persone da tutto il mondo. Un successo, di cui ringraziare il Signore. Nei momenti più alti del Medio Evo i cristiani ricordavano sempre le gesta Dei, le grandi azioni di Dio e questo ricordo pieno di gratitudine li incoraggiava per intraprendere altre grandi opere, atte a far crescere il regno di Dio. è esattamente quello che dobbiamo fare anche oggi. Chiedendo l’abrogazione totale della legge 194 sull’aborto.

Sign In

Lettera del Mese

Solo Cristo colma ogni solitudine

Recentemente sono state pubblicate statistiche in merito all'uso di sostanze stupefacenti da parte dei giovani. Sono cifre terribili. Ci stiamo letteralmente assuefacendo all'autodistruzione. Ma cosa sta accadendo? Sono una mamma e grande è la mia preoccupazione...

Leggi la risposta di Corrado Gnerre

Agenda del Mese

Luminara e Regata storica per San Ranieri

Il 17 giugno 1161 morì a Pisa san Ranieri (o Raineri) Sacceri, che divenne patrono della città. Il 25 marzo 1688 – per volere di Cosimo de’Medici – il corpo del Santo venne disposto in una grande urna, all’interno del Duomo.

Quando:16, 17 giugno
Dove: Toscana | Pisa