Apri menu

Ultimo numero

Il mensile che si ispira ai valori perenni della civiltà cristiana

Abbonati adesso

Ultimi articoli

Anche i bolli fan paura…

Francobolli troppo “confessionali” e religiosi? Lo sostengono i vertici delle tre principali associazioni filateliche italiane. Che hanno addirittura scritto, per questo, prima al Sottosegretario allo Sviluppo Economico, poi, non ottenendo risposta, al Movimento 5 Stelle. Ma i dati dimostrano come sia vero l’esatto contrario di quel che lamentano.

La tomba di Giulio II «E serbi un sasso il nome»

Chi volesse pregare sui luoghi di sepoltura di Sisto IV e Giulio II incontrerebbe serie difficoltà, essendo oggi “oscurati” da un deposito di sedie e di macchine da lavoro. Anziché esser conservate, come dovrebbero, quale luogo di pietà ed orazione.

La Notte più chiara

Una «notte assai più chiara del mezo giorno»: così un’antica fonte definisce la tela del Correggio, intitolata Adorazione dei pastori. Perché è la luce a dominare l’opera. Ma non una luce qualsiasi, bensì quella che emana dal Bimbo tra le braccia della Vergine.

Palazzo di San Felice

Il Palazzo di San Felice venne definito dall’architetto Gaspare Servi, nel 1862, «un’altra delle molte munificenze del Regnante Sommo Pontefice Pio Nono delle quali s’abbella la nostra Roma». Oggi i suoi locali sono stati assegnati al personale impiegato presso la Presidenza della Repubblica, ma il loro passato, decisamente affascinante, è tutto da scoprire…

Il Cammino di san Francesco

In parte è lo stesso intrapreso dal Poverello d’Assisi a partire dal 1208 da La Verna a Roma, in parte no. è la conformazione geografica della zona ad essere cambiata. Tuttavia, il Cammino di san Francesco è sicuramente quello che unisce i quattro Santuari francescani. L’itinerario, però, prima che fisico, è spirituale e sacramentale.

Rieti – Santa Barbara. Patrona Sabina

La sua bellezza indusse il padre a chiuderla in una torre, per sottrarla ai pretendenti. Ma lei apparteneva già totalmente a Dio. Per il Quale diede la sua vita: fu decapitata dallo stesso genitore, che non accettò la sua conversione al Cristianesimo. I suoi resti mortali vennero seppelliti dal nobile Valenzano presso una sorgente, da cui sgorgò acqua miracolosa. Ed oggi il suo culto è diffuso tanto in Oriente quanto in Occidente.

La fede nell’arte

A Rieti l’arte è in funzione della fede e della storia. Lo dimostrano le chiese, i quattro santuari francescani, la Cattedrale, ma anche il palazzo papale e le mura medioevali.

Rieti l’indomita

La storia mostra una terra indomita come le acque che ospita, con la cascata più alta e famosa d’Europa: prima fu dei Sabini, poi dei Longobardi, di Carlo Magno, dei Saraceni, dei Normanni. Infine, tra alterne vicende, fu posta sotto l’autorità papale, prima di divenire parte del Regno d’Italia.

Contemplare la Mangiatoia

Contemplare la Mangiatoia di Betlemme è il modo migliore per capire il mistero della Chiesa. Non solo perché, pur nella sua povertà, ospitò la grandezza incommensurabile dell’Evento, che ebbe qui a realizzarsi. Ma anche e soprattutto poiché la presenza del Bambino Divino ne sublimò, anche a livello percettivo, la realtà di stalla in luogo di luce, intriso del profumo del Paradiso.

La liturgia salverà il mondo

Presentando il libro del card. Burke Divino Amore incarnato lo scorso 13 ottobre presso la Pontificia Università Lateranense, il card. Sarah, Prefetto della Congregazione per il Culto Divino e la Disciplina dei Sacramenti, ha evidenziato come nella celebrazione dell’Eucarestia stia il centro del culto cristiano: tutti siamo chiamati ad entrare nell’azione di Dio, Eucarestia vivente, e possiamo farlo solo con un atteggiamento di silenzio, di stupore e di adorazione.

Sign In

Lettera del Mese

Misericordia o giustizia?

Spettabile Redazione, di questi tempi si parla molto di misericordia di Dio, ma non della Sua giustizia. è giusto? Non si corre il rischio di banalizzare l’offesa a Dio, cioè il peccato? Quando io ero giovane si sentivano omelie e consigli spirituali di tutt’altro tenore…...

Leggi la risposta di Evaristo Amari - Bedizzole (Bs)

Agenda del Mese

Presepe vivente

Quando:5 gennaio
Dove: Abruzzo | Rivisondoli (AQ)