Apri menu

Ultimo numero

Il mensile che si ispira ai valori perenni della civiltà cristiana

Abbonati adesso

Ultimi articoli

Un Palazzo davvero… Reale

Meraviglia e stupore: son sentimenti frequenti in chi visiti lo splendido Palazzo Reale di Madrid, voluto da Filippo V. Il succedersi di sontuose sale, ciascuna adibita ad una specifica funzione, con arazzi, lampadari, affreschi, opere d’arte, armature, lasciano davvero senza fiato.

L’Escorial La reggia monastero

Voluto da Filippo II, l’Escorial fu luogo di residenza, preghiera e sepoltura della dinastia spagnola. Il monastero annesso ha forma di griglia in memoria della tortura patita da san Lorenzo, cui il sovrano si affidò durante la battaglia di San Quintino.

«Gli occhi fissi sulla Chiesa»

Santa Teresa di Gesù è convinta che, nella clausura stretta, lo spirito apostolico debba animare la vita contemplativa. Ovunque lei vada, è un fiorire di monasteri. E di vocazioni. Con padre Antonio de Jésus sorge il ramo maschile. Non senza qualche malumore nella stessa famiglia carmelitana. Ma le nozze mistiche e l’esperienza della transverberazione rendono unica la sua esperienza di fede.

Santa Teresa d’Avila – Amore senza tregua

Il suo amore per Cristo la condusse ad imprese umanamente impossibili. Ebbe grazie mistiche, tra cui unione e rapimento estatico. Si vide anche all’inferno con l’anima lacerata. Secondo alcuni era indemoniata, da esorcizzare. Altri compresero invece come fosse in dialogo con Dio.

Avila – Scrigno di santi e pietre

Terra di castelli, monasteri, borghi sullo sfondo dei caldi colori della meseta ed attorno una corona di montagne innevate: è Ávila, resa celebre da due donne – Isabella di Castiglia e santa Teresa -, nonché dagli splendidi edifici religiosi, che hanno spinto l’Unesco a proclamare questa provincia patrimonio mondiale.

Filippo II Paladino della Chiesa

Fu il re a capo della Nazione più potente d’Occidente: sconfisse i Turchi a Lepanto, i luterani nelle Fiandre e fece vacillare la supremazia anglicana in Inghilterra, ad un passo dal diventarne sovrano. Soprattutto fu uomo di grande fede: nella splendida reggia dell’Escorial, lui visse in una stanza spoglia come quella di un monaco, con un inginocchiatoio ed una feritoia, per poter seguire la Messa.

L’“Onu delle religioni”

Il sincretismo religioso dovrebbe essere il “regalo” che la massoneria moderna intende farsi per il suo terzo centenario di fondazione, che ricorre nel 2017. Già Zapatero prima e Shimon Peres poi, incontrando papa Francesco, hanno teorizzato la costituzione di un’«autorità religiosa globale», a capo della quale porre lo stesso Pontefice. L’auspicio è che si faccia di tutto per “guastare” questa “festa di compleanno”…

Lo spot della Jihad

Si chiama “jihad LOL” ed è una forma di propaganda, che sui social network va per la maggiore. È considerata la «più pericolosa» dagli esperti, perché ammiccante e finalizzata al reclutamento di Occidentali. Si mostrano loro lustrini e paillettes. Ma la realtà è tutta un’altra cosa…

Il diktat Ue e la resa del Ppe

La relazione Tarabella prima ed il rapporto Panzeri dopo hanno dato la stura a contraccezione, aborto e “nozze” gay nell’Unione Europea. Ufficialmente lasciando ai singoli Stati membri ed alle loro leggi l’ultima parola. Ma, di fatto, condizionandone gravemente l’autonomia in materia. Le lobby Lgbt hanno già preannunciato battaglia. Desolante la resa totale del Ppe di fronte all’ennesima offensiva gender. Senza il tradimento dei Popolari le cose sarebbero andate diversamente...

Il ritorno del Superuomo

Il Parlamento inglese ha approvato una legge, che consente di concepire un bimbo in provetta col patrimonio genetico di tre persone differenti, un uomo e due donne. Una tecnica, che reifica il nascituro, lo tratta come un prodotto industriale, da assemblare a piacere. Una visione riduzionistica della persona, intesa solo come sostanza organica. Un Frankenstein in miniatura.

Sign In

Lettera del Mese

I 10 comandamenti di Benigni...

...

Leggi la risposta di Corrado Gnerre

Agenda del Mese

Cavalcata di San Giuseppe

La cavalcata di San Giuseppe si ispira alla fuga in Egitto della Sacra Famiglia. Della “cavalcata” di Scicli ne parla persino Elio Vittoriani nel romanzo Il garofano rosso (1933).

Quando:21 - 22 marzo
Dove: Sicilia | Sciglia (RG)